Cos' il Forex

Forex - Guida all'uso


“Forex” è l'abbreviazione di due parole inglesi, foreign e exchange e significa letteralmente “scambio di valuta straniera”. Si tratta di uno scambio che viene effettuato attraverso l'operazione di compravendita simultanea. Il suo meccanismo, come suggerisce il nome stesso, è molto semplice: lavorando su coppie di valute, se ne vende una e si acquista l'altra.

Essendoci molte valute in circolazione nel mondo, le combinazioni delle coppie sono parecchie, e l'investitore (che spesso viene indicato con il termine inglese “trader”), può scegliere di volta in volta quella che più gli interessa. Le combinazioni più gettonate in quest'ultimo periodo, nonché quelle a cui ricorre chi per la prima volta si avvicina al mondo della compravendita, sono composte dalle 7 valute principali, ovvero: il dollaro statunitense, l'euro, la sterlina inglese, lo yen giapponese, il dollaro canadese, il franco svizzero, il dollaro neozelandese ed il dollaro australiano.

Trattandosi di valute, è importante tener conto del tasso di cambio, Uno degli elementi più importanti del mercato azionario è il tasso di cambio, che viene preso come punto di riferimento nel momento in cui si vuole passare da una valuta all'altra. Nel momento stesso che in banca chiediamo di cambiarci gli euro con dei dollari, ci viene risposto: “vediamo il tasso corrente”.
Nel Forex funziona esattamente allo stesso modo: in base ad esso, riusciamo a capire quando è preferibile vendere piuttosto che acquistare una valuta, o viceversa. Il tasso, come ogni altro elemento legato al mercato finanziario, ha un nome specifico, ovvero “tasso offerta/richiesta”.

Vediamo subito un esempio pratico. Supponiamo di lavorare sulla coppia EUR-USD, ovvero euro- dollaro. Per sapere il tasso esatto, potete fare riferimento ad uno dei convertitori di valute on-line, come Yahoo Finanza, che mostrano il tasso di cambio aggiornato al giorno stesso.

Ad una tale data, ovvero a quella del giorno in cui state consultando il sito, il tasso di cambio per la coppia di valuta presa in considerazione è: 1 EUR = 1,5233 $ .
Il tasso di offerta consiste nel vendere 1 EUR e comprare 1,5233 $, mentre il tasso di richiesta consiste nell'operazione inversa, ovvero comprare 1 EUR e vendere 1,5233 $.

Un investitore inesperto penserebbe immediatamente che, nella coppia appena descritta, sia più vantaggioso comprare 1 EUR e vendere 1,5233$. Attenzione però: il tasso tende a cambiare, per cui la coppia di valuta non avrà lo stesso valore sempre. Ecco che allora è importante tenere d'occhio il loro valore, in modo da poter acquistare una determinata coppia ad un tasso e venderla ad un tasso più alto. Infatti, se dopo un giorno il tasso fosse: 1EUR=1,6453$, e se noi avessimo venduto 1EUR a 1,5223$, ci avremmo perso, in quanto, dopo sole 24 ore, avremmo potuto venderlo a 1,6453.

Per questo vengono in nostro soccorso alcune strategie particolari che ci aiutano a capire meglio quale azione compiere di volta in volta. Le analizzeremo e ne discuteremo nei prossimi articoli.



Risorse online: